dal
ginecologo

Visita dal ginecologo
La visita ginecologica: nulla di grave

Per la visita ginecologica bisogna spogliarsi dalla vita in giù e distendersi sul lettino ginecologico, con le gambe poggiate sui due supporti laterali. Per motivi igienici, il medico indosserà dei sottili guanti di gomma. Durante la visita, il medico ti spiegherà cosa sta facendo e ti preparerà per i passi successivi.

Le varie fasi della visita
  1. Esplorazione con lo speculum (dura qualche minuto): lo speculum è uno strumento che serve ad aprire e dilatare leggermente la vulva e permette di esaminare in maniera ottimale la vagina, la cervice uterina e tutta la mucosa. Essere rilassate e respirare profondamente aiuta a ridurre la sensazione di pressione e l’eventuale lieve dolore al basso ventre. Per la diagnosi precoce del cancro (carcinoma) della cervice uterina, il medico preleva con uno spazzolino da diverse parti della mucosa dei campioni di cellule, che poi invia in laboratorio per le successive analisi. Questa procedura può essere un po’ fastidiosa, ma non è dolorosa.
  2. Palpazione digitale: il medico palpa la vagina e la cervice uterina dall’interno con un dito, mentre con l’altra mano esercita una leggera pressione sul basso ventre, per spostare l’utero verso il basso e facilitare la palpazione.
  3. Esame del seno: il medico palpa il seno con delicatezza peridentificare eventuali noduli.

Se senti dolore, dillo subito al medico. Non devi vergognarti per questi esami, perché si tratta di procedure standard che il medico effettua varie volte al giorno. Se c’è qualcosa che non ti è chiaro, chiedi pure senza problemi.